Big data: luci e ombre di una nuova frontiera

big data

Pagina 3 – Torna all’inizio

Conclusioni

Il fenomeno tuttavia non costituisce solo un’opportunità, ma ha anche diverse criticità: il problema della privacy è stato risolto in parte fornendo alle parti interessate materiale anonimo, ma non è detto che questo favorisca del tutto i consumatori. Dal lato dell’offerta invece, un problema è relativo al costo delle informazioni: acquisire informazioni di un profilo Facebook è estremamente costoso per un’impresa, rispetto ad altri social come Twitter. Inoltre, il lavoro automatizzato non è necessariamente più efficiente rispetto al lavoro umano, anzi pone delle continue sfide a livello di innovazione tecnologica e di costante monitoraggio; infine non è chiaro se risulti in una riduzione di costi in termini assoluti, vista la quantità di informazioni necessarie.

Nel settore finanziario il lavoro automatizzato ha raggiunto ottimi risultati, ma il dilemma consiste nella regolamentazione. Infatti, si utilizzano i Big Data nelle piattaforme di algorithmic trading, ovvero trading elettronico ad alta frequenza; una criticità del settore algo-trading risiede nella legislazione a livello europeo, la quale non riesce a regolamentare alcuni aspetti dell’insider dealing e contenimento del rischio sistematico in questo sotto-settore.

In conclusione, quello dei Big Data è un mondo vasto, che rappresenta la frontiera dell’innovazione, e che avrà un ruolo sempre più importante nel delineare nuovi modelli economici: le molteplici iniziative in settori diversi, dalla finanza alla telefonia mobile, sono il chiaro segno che si tratta di un ambito che giocherà un ruolo importante nel futuro dell’economia. Al tempo stesso restano molti interrogativi e questioni da risolvere, che un tale futuro solleva.


Vuoi aderire alla nuova campagna di abbonamento di Pandora per i numeri 4,5 e 6? Tutte le informazioni qui

Studentessa del corso magistrale di Economia e Finanza presso l’Università Luiss “Guido Carli” di Roma. Fa parte del coordinamento nazionale di “Rethinking Economics Italia” dal 2015, mentre prosegue gli studi in “Financial Economics”.

One Comment on “Big data: luci e ombre di una nuova frontiera

  1. Pingback: My Article on Pandora Rivista di Teoria e Politica – L I S A R A F F I