L’editoriale del numero 2/2020: il mondo nel Covid-19
- 29 Luglio 2020

L’editoriale del numero 2/2020: il mondo nel Covid-19

Scritto da Giacomo Bottos

5 minuti di lettura

Questo è l’editoriale del numero 2/2020 di Pandora Rivista, dedicato al tema del “mondo nel Covid-19”. A questo link l’indice dei 42 contributi che lo compongono. Tutti gli articoli sono disponibili per gli abbonati nell’area Pandora+. È possibile leggerli subito abbonandosi a Pandora Rivista per il 2020, seguendo le indicazioni a questo link.


La pandemia di Covid-19 ha innescato una crisi a livello mondiale, che ha investito l’economia, la società, la politica e la vita stessa di tutti noi con un’intensità straordinaria.

Per quanto l’ipotesi della diffusione di un nuovo virus a livello globale fosse stata più volte formulata in passato, gli sviluppi degli scorsi mesi erano largamente imprevisti e hanno colto impreparate le nostre società. Al momento dell’uscita di questo numero è difficile fare previsioni fondate sull’evoluzione futura della pandemia, sulla sua durata e sull’ipotesi dello sviluppo di soluzioni definitive.

È però evidente fin da ora l’impatto che quanto sta avvenendo ha avuto e avrà in futuro. Questi effetti sono al centro di questo numero di Pandora Rivista. I numerosi contributi presenti in questo fascicolo analizzano le interazioni complesse tra la pandemia e una serie di tendenze già operanti in diversi ambiti. Sulle diverse trasformazioni che segnano il nostro tempo ci siamo ampiamente soffermati nei precedenti numeri e nella versione online di Pandora Rivista. Questo numero analizza gli sconvolgimenti che la pandemia potrebbe portare da un punto di vista economico, tecnologico, geopolitico, sociale, ambientale, territoriale, politico e antropologico.

Lo shock che viviamo agisce in modo multiforme e diseguale. Sotto molti aspetti la crisi ha evidenziato fragilità preesistenti. Da altri punti di vista ha accelerato tendenze già operanti. Sono stati infine anche introdotti elementi nuovi, che potrebbero avere sviluppi in futuro.

Abbiamo affrontato questi temi con il ricorso a competenze differenti e a figure significative in diversi ambiti. Nel complesso il nostro tentativo è stato quello di fornire al lettore un quadro relativamente ampio della possibile evoluzione della situazione. Le caratteristiche della crisi economica, il ruolo di tecnologia, big data e intelligenza artificiale, l’evoluzione della situazione internazionale, il cambiamento delle città e del rapporto tra centri e periferie, le trasformazioni dei sistemi politici, la riorganizzazione delle filiere produttive e industriali, il ruolo dello Stato, delle imprese, della cooperazione e del terzo settore, la questione ambientale, il problema delle aree interne, la povertà, il rapporto tra generazioni, l’evoluzione del welfare. Sono solo alcuni dei temi trattati in questo numero, tenendo sempre sullo sfondo la pandemia.

Abbiamo inoltre chiesto un contributo ad alcune figure che negli ultimi anni hanno riflettuto intensamente su caratteristiche e limiti del modello di sviluppo attuale e delineato idee per possibili paradigmi alternativi, sulla base di concetti come sostenibilità, giustizia sociale, generatività. Abbiamo dialogato con esponenti della cultura ambientalista, con esperti di territori e aree interne, con sociologi, architetti, antropologi e poeti. Ci siamo chiesti come queste riflessioni ‘reagiscano’ all’evento della pandemia, se diventino più attuali o se vengano superate, se vadano ripensate o aggiornate.

Abbiamo cercato di fornire al lettore un mosaico di punti di vista che, nel suo complesso, possa comporre un quadro, per quanto parziale, di una situazione che, nella grande difficoltà e sofferenza che comporta per parti importanti della società, si configura come un momento di passaggio epocale, che certamente produrrà profondi cambiamenti nel mondo in cui viviamo.

INDICE

EDITORIALE

Parte prima
PARADIGMI E MODELLI DI SVILUPPO

La sostenibilità nella crisi del Covid-19
Intervista a Enrico Giovannini – a cura di Giacomo Bottos

Come sarà il mondo post Covid-19? Cinque obiettivi per un futuro più giusto
di Fabrizio Barca e Patrizia Luongo

Libertà e generatività per il ‘dopo’
Intervista a Mauro Magatti – a cura di Giacomo Bottos

Una nuova alleanza tra città e territorio per disegnare il futuro dell’abitare
Intervista a Stefano Boeri – a cura di Alberto Bortolotti

Rigenerare la democrazia e i luoghi. Più Stato e più società per il ‘dopo’
Intervista a Giuseppe Provenzano – a cura di Giacomo Bottos

 

Parte seconda
STRUTTURE E PROCESSI

Next-Generation EU: serve un Patto sociale verde e digitale per recuperare la sovranità tecnologica europea
di Francesca Bria

La risposta dell’Unione Europea alla pandemia
di Brando Benifei

La tripla crisi del capitalismo
di Mariana Mazzucato – traduzione di Raffaele Danna

Il mondo prima e dopo il coronavirus
Intervista a Paolo Magri – a cura di Carlotta Mingardi e Alberto Prina Cerai

Le sfide della pandemia: tra populismo e partecipazione politica
Intervista a Nadia Urbinati – a cura di Alice Fill

Tre scenari per il mondo dopo il Covid-19
di Vittorio Emanuele Parsi

Idee e piani per l’automotive in Europa dopo la pandemia
di Giuseppe Berta

La fragilità industriale italiana alla luce del Covid-19
di Alessandro Aresu e Giuseppe Surdi

L’impresa sostenibile
Intervista a Maria Luisa Parmigiani – a cura di Giacomo Bottos

La ‘terra di mezzo’ che espande la sfera pubblica
di Paolo Venturi e Flaviano Zandonai

Dati, investimenti e competenze per una ripartenza sostenibile
Intervista a Vincenzo Colla – a cura di Giacomo Bottos e Francesco Rustichelli

Investire in Data e Computer Skill nel mondo della pandemia
Intervista a Renzo Giovanni Avesani – a cura di Giacomo Bottos

La crisi industriale determinata dal coronavirus e la riorganizzazione delle catene del valore
di Patrizio Bianchi

Dal clima al Covid-19: la conversione ecologica per affrontare le crisi del nostro tempo
di Rossella Muroni

L’etica dell’Intelligenza Artificiale nel mondo post Covid-19
di Francesca Rossi

Un impero finalmente maturo? Variazioni contemporanee sul declino (temporaneo?) dell’egemonia americana
di Lorenzo Mesini

Il frattale della pandemia. Multi-scalarità e spazio pubblico
Intervista a Gilles Gressani – a cura di Giacomo Bottos

 

Parte terza
AMBIENTE, LUOGHI, CITTÀ

Paura, fragilità, felicità provvisorie. Gli italiani di fronte alla pandemia
Intervista a Franco Arminio – a cura di Giacomo Bottos

La prospettiva inversa
Intervista ad Antonio De Rossi – a cura di Alessandro Ambrosino

Dopo il Covid-19. Le aree interne come laboratorio per il Paese futuro
di Giovanni Carrosio, Daniela Luisi e Filippo Tantillo

Innovare per co-progettare il dopo
di Ivana Pais

Spazialità contese in una congiuntura critica del mondo. Ripensare il nesso tra città e territori
di Matteo Bolocan Goldstein

Ripensare il contrasto al cambiamento climatico è innanzitutto nel nostro interesse
Intervista a Grammenos Mastrojeni – a cura di Alice Fill

Finanza e sostenibilità: percorsi di ripartenza ‘green’
Intervista a Francesco Bicciato – a cura di Claudia Florian

Pandemia, crisi ecologica e tutela dell’ambiente
Intervista a Stefano Ciafani – a cura di Maria Chiara Turchi

 

Parte quarta
LA SOCIETÀ FRAGILE

Disuguaglianza e povertà in epoca Covid-19
di Chiara Saraceno

Quale ruolo per le nuove generazioni nella rinascita del Paese dopo il Covid-19
di Alessandro Rosina

Ripensare il welfare dopo il lockdown
Intervista a Elena Granaglia – a cura di Caterina Bortolaso, Kiran Chaudhuri, Elena Giacomelli e Francesca Trombetta

Reddito minimo, tecnologia e tempo di lavoro. Per una quadratura del cerchio
di Andrea Ciarini

I sommersi e i salvati
di Matilde Callari Galli

La pandemia in una società fragile
Intervista a Giacomo Costa – a cura di Giacomo Bottos ed Eleonora Desiata

Cosa resta del Covid-19? L’uomo pandemico e la capacità della ricostruzione
di Annamaria Fantauzzi

 

Parte quinta
AUTORI E PROBLEMI

“Il mondo che (ri)nasce. La nostra vita dopo la pandemia” a cura di Andrea Ferrazzi
Recensione di Chiara Visentin

“Dopo” a cura di Alessandro Campi
Recensione di Eleonora Desiata

L’Italia post Covid-19 tra digitale e istruzione egualitaria
di Tommaso Alberini e Andrea Zorzetto

 

PANDORA EXTRA

“Il lavoro dello spirito” di Massimo Cacciari
Recensione di Alessandro Aresu

Scritto da
Giacomo Bottos

Direttore di «Pandora Rivista» e Presidente di Tempora - pensare il presente, associazione, think tank ed editore della rivista. Ha studiato Filosofia presso l’Università degli Studi di Milano, l’Università di Pisa e la Scuola Normale Superiore di Pisa. Scrive su diverse riviste cartacee e online.

Pandora Rivista esiste grazie a te. Sostienila

Se pensi che questo e altri articoli di Pandora Rivista affrontino argomenti interessanti e propongano approfondimenti di qualità, forse potresti pensare di sostenere il nostro progetto, che esiste grazie ai suoi lettori e ai giovani redattori che lo animano. Il modo più semplice è abbonarsi alla rivista cartacea e ai contenuti online Pandora+, ma puoi anche fare una donazione a supporto del progetto. Grazie!

Abbonati ora

Seguici

www.pandorarivista.it si avvale dell'utilizzo di alcuni cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore se vuoi saperne di più clicca qui [cliccando fuori da questo banner acconsenti all'uso dei cookie]