Europa e Stati Uniti di fronte alle sfide della crisi
- 28 Novembre 2017

Europa e Stati Uniti di fronte alle sfide della crisi

Scritto da Gianluca Piovani

5 minuti di lettura

Pagina 3 – Torna all’inizio

Prospettive future

In Europa, da un punto di vista finanziario, è ripreso il dialogo per il rafforzamento dell’unione bancaria (assicurazione comune sui depositi) e una maggiore integrazione dei mercati finanziari (in particolare con riferimento al potenziamento dell’ESMA e di riaccentramento dei servizi all’interno dell’Unione post Brexit).

Per quanto riguarda la vigilanza bancaria si assiste ad alcune operazioni anticicliche di lungo respiro, che è opportuno realizzare nei periodi buoni per acquisire margine di manovra da utilizzare in quelli difficili e non il contrario: si procede allo smaltimento degli stock di crediti deteriorati bancari per rafforzare i bilanci di queste istituzioni[12] e si adottano regole più stringenti come il nuovo principio IFRS 9 (in sostituzione dello IAS 39) o ancora il progetto europeo sulla cancellazione dai bilanci dei crediti deteriorati (dopo due anni se non garantiti e dopo sette per i garantiti[13]). Emergono inoltre alcuni casi noti a cui finalmente si riesce a mettere rimedio come ad esempio Banca Veneto e Banca Vicenza oppure Banco Popular in Spagna.

Fare previsioni sul futuro risulta complesso, ma se le tendenze delineate dovessero confermarsi, esiste un certo margine affinché le prestazioni dell’economia europea possano essere, per un certo periodo, migliori di quelle dell’economia americana. Questo ovviamente non cancella gli errori fatti e il giudizio critico sull’incertezza e sull’inefficacia della risposta europea alla crisi, che è in buona parte derivata dalle differenti visioni che i diversi attori nazionali e istituzionali avevano sulla crisi stessa e sulle prospettive dell’integrazione comunitaria. Questa divergenza è stata una delle cause principali che hanno impedito una reazione coesa, tempestiva ed efficace.

Torna all’inizio


[1]https://en.wikipedia.org/wiki/Troubled_Asset_Relief_Program

[2]https://www.federalreserve.gov/monetarypolicy/bst_recenttrends.htm

[3]https://www.bea.gov/national/index.htm#gdp

[4]http://ec.europa.eu/eurostat/tgm/table.do?tab=table&init=1&language=en&pcode=tec00115&plugin=1

[5]https://fred.stlouisfed.org/tags/series?t=hicp%3Busa

[6]http://ec.europa.eu/eurostat/web/hicp/data/database

[7]https://data.bls.gov/timeseries/LNS14000000

[8]http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php/Unemployment_statistics

[9]https://www.ecb.europa.eu/pub/annual/balance/html/index.en.html

[10]https://www.ecb.europa.eu/pub/pdf/other/ecb.ecbstaffprojections201709.en.pdf?54903a0e77418d98625a1657335bc3bd

[11]https://www.federalreserve.gov/monetarypolicy/fomcprojtabl20170920.htm

[12]https://www.pandorarivista.it/articoli/crediti-deteriorati/

[13]http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2017-10-05/se-vigilanza-bce-ignora-l-economia-225651.shtml?uuid=AE634xfC


Vuoi aderire alla nuova campagna di abbonamento di Pandora per i numeri 4,5 e 6? Tutte le informazioni qui

Scritto da
Gianluca Piovani

Nato nel 1991 a Bologna, ha conseguito la laurea magistrale in Finanza Intermediari e Mercati presso l’Università di Bologna. Durante il periodo universitario ha fatto parte del Collegio Superiore dell’Università di Bologna. Ha collaborato con la rivista elettronica «Il Chiasmo». La sua esperienza lavorativa inizia con ricerca economica in Prometeia e prosegue in Banca di Bologna con la gestione patrimoniale. Attualmente lavora per la multinazionale Crif e si occupa di servizi informatici per banche.

Pandora Rivista esiste grazie a te. Sostienila

Se pensi che questo e altri articoli di Pandora Rivista affrontino argomenti interessanti e propongano approfondimenti di qualità, forse potresti pensare di sostenere il nostro progetto, che esiste grazie ai suoi lettori e ai giovani redattori che lo animano. Il modo più semplice è abbonarsi alla rivista cartacea e ai contenuti online Pandora+, ma puoi anche fare una donazione a supporto del progetto. Grazie!

Abbonati ora

Seguici