“Frontiere” di Manlio Graziano
- 24 Maggio 2017

“Frontiere” di Manlio Graziano

Scritto da Lorenzo Mesini

7 minuti di lettura

Pagina 3 – Torna all’inizio

Frontiere in corso

Alla domanda iniziale se le frontiere siano attuali o meno, Graziano risponde che a tale quesito non può darsi una risposta semplice e univoca. Poiché riguardano processi politici, economici e sociali in corso, le frontiere sono attuali e inattuali al tempo stesso. Da un lato sono inattuali, dal momento che i processi di globalizzazione hanno intaccato la sovranità degli stati-nazione che le avevano istituite; dall’altro sono attuali, poiché l’indebolimento di quegli stessi stati ha rotto i precedenti equilibri politici e sociali, creando disorientamento uito alla richiesta di nuove frontiere capaci di fornire sicurezza e pace in un mondo i cui i tradizionali assetti di potere sono in via di profonda ridefinizione (p.13). Dal 2008 a oggi si sono infatti moltiplicate le forze politiche che richiedono il rafforzamento della sovranità e delle identità nazionali insieme all’adozione di misure protezionistiche a tutela dei propri mercati interni. Graziano descrive con attenzione questo insieme di processi, sottolineando come questi rappresentino la manifestazione della crisi acuta in cui versano sia i vecchi che i più recenti stati-nazione, nel momento in cui sono investiti in pieno dalla globalizzazione  neoliberista dell’attuale sistema capitalistico. Rinnovate chiusure e nuove ondate di protezionismo non rappresenterebbero alcuna soluzione al carattere contraddittorio della globalizzazione, precisa giustamente l’Autore. Al contrario, queste sarebbero le condizioni di partenza per una nuova guerra, generalizzata e incontrollabile.

Nel complesso, il libro ha il merito di riuscire a fornire un’efficace panoramica storico-politica sui nessi che legano le odierne frontiere ai processi di globalizzazione. Non si tratta di un tema facilmente affrontabile in meno di duecento pagine, senza incorrere nel rischio di un’eccessiva semplificazione. Tuttavia, pur affrontando in maniera riassuntiva e semplificata questioni di ampia portata e sicuramente meritevoli ulteriori approfondimenti specifici, le riflessioni svolte dall’Autore sono tali da offrire a un’ampia platea di lettori una sintesi chiara e ben documentata di problemi relativi non solo alla nostra storia passata, ma che riguardano sempre di più il futuro della nostra società. Senza l’ambizione o l’ingenuità di fornire facili risposte e soluzioni, il libro di Graziano rappresenta un valido contributo al dibattito pubblico su temi, a nostro avviso, sempre più rilevanti per l’Italia e l’Europa e per questo degni di ulteriore attenzione.


Vuoi aderire alla nuova campagna di abbonamento di Pandora per i numeri 4,5 e 6? Tutte le informazioni qui

Scritto da
Lorenzo Mesini

Bolognese, classe '92. Laureato in Scienze filosofiche al Collegio Superiore dell'Università di Bologna. Attualmente è dottorando in Filosofia presso la Scuola Normale di Pisa. Appassionato di arti marziali. Scrive su diverse riviste cartacee e online.

Pandora Rivista esiste grazie a te. Sostienila

Se pensi che questo e altri articoli di Pandora Rivista affrontino argomenti interessanti e propongano approfondimenti di qualità, forse potresti pensare di sostenere il nostro progetto, che esiste grazie ai suoi lettori e ai giovani redattori che lo animano. Il modo più semplice è abbonarsi alla rivista cartacea e ai contenuti online Pandora+, ma puoi anche fare una donazione a supporto del progetto. Grazie!

Abbonati ora

Seguici

www.pandorarivista.it si avvale dell'utilizzo di alcuni cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore se vuoi saperne di più clicca qui [cliccando fuori da questo banner acconsenti all'uso dei cookie]