“Il futuro non invecchia” di Alessandro Rosina
- 29 Marzo 2019

“Il futuro non invecchia” di Alessandro Rosina

Scritto da Luca Picotti

7 minuti di lettura

Recensione a: Alessandro Rosina, Il futuro non invecchia, Vita e Pensiero, Milano 2018, pp. 96, 12 euro (scheda libro).


Il cambiamento demografico che l’Europa sta vivendo, unito alle grandi trasformazioni tecnologiche ed economiche degli ultimi anni, ha provocato un senso di smarrimento e incertezza che si è tradotto in una diffusa sfiducia verso il futuro. L’immagine spengleriana di un ineluttabile tramonto dell’Occidente, sempre più piccolo dinanzi allo sviluppo delle potenze asiatiche e all’emergere della giovane Africa, sembra essersi radicata nell’immaginario collettivo.

I numeri delle statistiche demografiche raccontano un’Italia e un’Europa con sempre meno giovani e sempre più anziani: il progresso scientifico e tecnologico ha permesso un notevole aumento della longevità e una forte riduzione della mortalità infantile ma, parallelamente, fattori culturali ancor prima che economici hanno fatto sì che in Europa dalla metà degli anni Settanta si sia assistito ad un drastico calo della natalità.

Questa epocale transizione, demografica, antropologica, ed economica, ci pone di fronte a sfide fondamentali per la costruzione del nostro futuro, che dovranno essere affrontate con serietà e lungimiranza.

Alessandro Rosina, docente di demografia all’Università Cattolica di Milano, nel suo ultimo libro Il futuro non invecchia, edito da Vita e Pensiero, affronta queste tematiche partendo da un assunto fondamentale: il futuro non invecchia, come recita il titolo. Bisognerà cogliere le opportunità di una vita più lunga, in modo da trasformare la quantità di vita in più in qualità aggiuntiva; sarà necessario trovare nuovi punti di incontro tra le diverse generazioni, così da innescare un virtuoso e dinamico processo di ricambio.

Se non si costruirà assieme un’idea comune di futuro, allora sì che questo invecchierà con la popolazione, in un lento e inesorabile declino. Rosina ci invita ad agire per scongiurare questa ipotesi e lo fa offrendoci dieci parole chiave che iniziano con la “f” di futuro: forza/fragilità, formazione, fare, fallimento, fiducia, famiglia, Facebook, femminile, fede, felicità. Riscoprendo il senso e la portata di queste parole sarà più facile pensare un futuro migliore.

Continua a leggere – Pagina seguente


Indice dell’articolo

Pagina corrente: Le sfide fondamentali della demografia

Pagina 2: L’Europa e la Transizione demografica

Pagina 3: Il futuro non invecchia


Vuoi aderire alla nuova campagna di abbonamento di Pandora? Tutte le informazioni qui

Scritto da
Luca Picotti

Nato a Udine nel 1997, studia giurisprudenza presso l’Università degli studi di Trieste ed è redattore della rivista. Scrive soprattutto di teoria politica, trasformazioni socioeconomiche e processi di globalizzazione.

Pandora di carta

Seguici

www.pandorarivista.it si avvale dell'utilizzo di alcuni cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore se vuoi saperne di più clicca qui [cliccando fuori da questo banner acconsenti all'uso dei cookie]