Geopolitica del Niger

Niger

Pagina 3 – Torna all’inizio

Il Niger ad un bivio

In questo delicato contesto dovrebbe venire ad inserirsi la missione italiana, il cui obiettivo è essenzialmente quello del contrasto al traffico di migranti e ai flussi migratori in generale, senza che siano per il momento previste finalità di anti-terrorismo. Riguardo all’invio di truppe italiane in Niger tuttavia si sono però sviluppate alcune vicende che rischierebbero di bloccare una missione già pianificata dall’Italia.

In un’intervista a Radio France Internationale infatti il Ministro della Difesa nigerino Kalla Moutari ha dichiarato che un intervento italiano in Niger è fuori questione, una posizione ripresa dal Ministero dell’Interno Mohamed Bazoum, indicato da molti come possibile successore di Issoufou. La missione italiana è stata per il momento solo sospesa e potrà forse essere ridimensionata nei termini della precedente intesa, firmata da Moutari e da Roberta Pinotti, limitandosi quindi a un ruolo di addestramento delle forze nigerine.

Al di là di quella che potrà essere l’evoluzione delle relazioni italo-nigerine nel prossimo futuro, il Niger si trova ad oggi ad un bivio. Il paese affronta problemi strutturali importanti, che sono accentuati dall’ingerenza di potenze straniere e dal peso dei prestiti contratti, nonché dalla presenza radicata sul suo territorio di gruppi terroristici. Il nuovo ruolo strategico acquisito dal Niger inoltre, se da un lato offre la possibilità trattare sul piano internazionale con una posizione negoziale più forte, dall’altro non permette una piena emancipazione del paese e continua a bloccare l’implementazione di quelle riforme richieste dalla popolazione e vitali per lo sviluppo futuro del Niger.

L’Unione Europea ha in Niger una delle sfide più importanti del suo prossimo futuro sul piano internazionale, che vede impegnate in un ruolo centrale l’Italia e, soprattutto, la Francia. Un primo passo da fare potrebbe essere privilegiare un intervento unitario nell’ambito della missione civile europea rispetto ai singoli invii di truppe militari nazionali, che dovrebbe tuttavia accompagnarsi necessariamente ad un processo di piena restituzione della sovranità politica ed economica al Niger.

Torna all’inizio


BIBLIOGRAFIA

De Georgio, A., Tutti i pericoli della missione italiana in Niger, l’Espresso, 2 febbraio 2018.

Faujas, A., Le Niger est engagé dans une course contre la montre, Jeune Afrique. Economie & Finance, 28 febbraio 2018.

Nubukpo, K., Le franc CFA asphyxie les économies africaines, Le Monde Afrique, 29 agosto 2017.

Olivier, M., Le Niger face au défi du coût de la sécourité, Jeune Afrique, 6 marzo 2018.

Radio France International, Niger: “Pas de question” d’une présence militaire italienne dans le pays, RFI Afrique, 13 marzo 2018.

United Nations Department of Economic and Social Affairs, A Survey on Migration Policies in West Africa: Niger, 2017.

United Nations Development Programme, Human Development Reports: Niger, 2016.


Vuoi aderire alla nuova campagna di abbonamento di Pandora per i numeri 4,5 e 6? Tutte le informazioni qui 

Nato nel 1995, attualmente studente di Scienze Politiche e Sociali presso la Scuola Superiore Sant’Anna e di Governance delle Migrazioni presso l’Università di Pisa, dopo aver conseguito la laurea triennale in Scienze Politiche Internazionali nello stesso ateneo. Attivo in alcune associazioni di volontariato e sportello legale per le migrazioni, tiene una rubrica a tema immigrazione per la rivista online “Il Fuochista”.

Comments are closed.