“La società non esiste. La fine della classe media occidentale” di Christophe Guilluy

Christophe Guilluy

Recensione a: Christophe Guilluy, La società non esiste. La fine della classe media occidentale, LUISS University Press, Roma, 2019, pp. 192, 20 euro (scheda libro).


In “La società non esiste. La fine della classe media occidentale” Christophe Guilluy, geografo francese nonché importante studioso della Francia periferica, riprende la celebre affermazione “There is no society” di Margaret Thatcher per tracciare un’analisi impietosa sul declino della classe media occidentale. Le parole della Thatcher ci vengono presentate come una profezia: le politiche degli ultimi decenni hanno relegato la classe media, che era l’asse portante della società, ai margini del sistema economico, sociale e culturale, sottraendole potere e visibilità.

Attraverso uno stile polemico e radicale, non privo di una retorica marxista sulle classi dominanti, Guilluy ci mostra la geografia diseguale del nostro tempo, che vede metropoli ricche ed inserite negli ingranaggi della globalizzazione circondate da periferie, piccole e medie città, aree rurali e zone deindustrializzate escluse dai processi economici e abbandonate al loro ineluttabile declino. In questo mondo, che l’autore battezza come il “mondo di sotto” contrapposto al “mondo di sopra”, cova la rabbia dei ceti medi impoveriti, che negli ultimi anni è sfociata nel voto di protesta a favore dei cosiddetti movimenti populisti.

Guilluy in un piccolo volume di circa centocinquanta pagine, mette in luce le miopie e le ipocrisie delle classi dirigenti, in modo tagliente seppur alle volte incline alla generalizzazione. Il messaggio dell’autore rimane comunque chiaro: o le élite torneranno a far parte del movimento reale della società, riconnettendosi con la classe media dimenticata, o il malcontento diffuso potrebbe travolgerle.

Continua a leggere – Pagina seguente


Indice dell’articolo

Pagina corrente: La società non esiste

Pagina 2: Diseguaglianze geografiche

Pagina 3: Il movimento reale della società secondo Guilluy


Vuoi aderire alla nuova campagna di abbonamento di Pandora? Tutte le informazioni qui

Classe 1997, di Udine. Studia giurisprudenza presso l'Università degli studi di Trieste. Su Pandora scrive soprattutto di teoria politica e trasformazioni socioeconomiche, con particolare attenzione alle anomalie del capitalismo contemporaneo, all’impatto delle tecnologie nel mondo del lavoro e nella società e ai problemi socioculturali della globalizzazione.

Comments are closed.