Populismo come mentalità. “L’Italia populista” di Marco Tarchi

Populismo

Recensione a: Marco Tarchi, Italia populista. Dal qualunquismo a Beppe Grillo, Il Mulino, Bologna 2015, 379 pp., 20 euro, parola chiave: populismo (Scheda libro).


L’ultimo lavoro di Marco Tarchi, Italia populista. Dal qualunquismo a Beppe Grillo, rappresenta la conclusione di un lavoro decennale di riflessione sul populismo, maturato in numerosi articoli e in una prima edizione del libro nel 2003, ora ampiamente rivista e modificata. Gli scritti di Tarchi si inseriscono nella vasta ondata di interesse accademico per il populismo suscitata, a partire dagli anni Novanta, dal prepotente ritorno del fenomeno sulla scena politica italiana ed europea, ma se ne distinguono per un maggiore rigore teorico e analitico, per la vasta documentazione sui casi studiati e per l’uso strettamente avalutativo del concetto.

Sono due gli obiettivi dell’autore. Il primo consiste nel confrontarsi con la sterminata letteratura disponibile e valutarla criticamente, per fornire una definizione del populismo, che ne indichi la natura di mentalità e ne specifichi gli elementi essenziali e ricorrenti. Il secondo consiste in una ricognizione delle manifestazioni italiane della mentalità populista, per risalire alle origini del suo successo nel nostro Paese. Compiendo queste due operazioni, in un costante corpo a corpo con la letteratura recente e con la realtà empirica, l’autore riesce a rendere conto di molte caratteristiche della politica dei nostri tempi.

Continua a leggere – Pagina seguente


Indice dell’articolo

Pagina corrente: Dal qualunquismo a Beppe Grillo

Pagina 2: Cos’è il populismo?

Pagina 3: Il caso italiano


Vuoi aderire alla nuova campagna di abbonamento di Pandora per i numeri 4,5 e 6? Tutte le informazioni qui

Nato a Genova nel 1993, si è laureato in Scienze Politiche presso l’Università di Pavia, con una tesi sul rapporto tra esclusione e violenza politica, e si è diplomato in Scienze Sociali presso l’Istituto di Studi Superiori (IUSS) di Pavia. Attualmente frequenta il corso di laurea magistrale in Relazioni Internazionali presso l’Università di Bologna.

Comments are closed.