Il futuro dell’ordine liberale. Intervista a Vittorio Emanuele Parsi
- 22 Giugno 2022

Il futuro dell’ordine liberale. Intervista a Vittorio Emanuele Parsi

Scritto da Carlotta Mingardi

16 minuti di lettura

Nel corso degli ultimi decenni, a livello internazionale l’ordine liberale ha mostrato molteplici fragilità. I più recenti avvenimenti di attualità, dalla crisi pandemica alla guerra in Ucraina, pongono nuovamente e urgentemente l’accento sulla necessità di ridisegnare questo modello, nel rapporto fra i diversi attori globali e fra democrazie e autoritarismi. In questa intervista, Vittorio Emanuele Parsi si sofferma – a partire dal suo ultimo libro Titanic. Naufragio o cambio di rotta per l’ordine liberale, edito da il Mulinosulle possibili vie di un diverso equilibrio tra cooperazione e competizione, per rendere solide, inclusive…

Questo contenuto è disponibile solo per gli utenti abbonati

Scritto da
Carlotta Mingardi

Dottoranda in Scienze Politiche e Sociali presso l’Università di Bologna, fa parte della cohorte 2020-2021 del Programma Europeaum Scholars, diretto dall’Università di Oxford. È stata Visiting PhD Student presso la Brussels School of International Studies-BSIS University of Kent e Junior Research Fellow presso l’Istituto Europeo del Mediterraneo-IemED di Barcellona. Laureata in Relazioni Internazionali, ha conseguito il Master in Politiche del Medio Oriente presso la School of Oriental and African Studies-SOAS University of London.

Abbonati ora