Il PNRR e i modelli di welfare possibili
- 20 Dicembre 2021

Il PNRR e i modelli di welfare possibili

Scritto da Elena Granaglia

9 minuti di lettura

Il PNRR contempla un corposo insieme di interventi finalizzati ad attaccare carenze risalenti del nostro sistema di welfare. Sono gli interventi di sostegno alla genitorialità, alla non-autosufficienza ed alla disabilità nonché le misure di potenziamento dell’assistenza territoriale. Il modello soggiacente di welfare desta, tuttavia, alcune preoccupazioni. Quattro sono i rischi principali su cui vorrei portare l’attenzione in questa sede. I rischi sono correlati e si amplificano a vicenda, ma li presenteremo separatamente per ragioni di chiarezza analitica.

Un primo rischio concerne la parzialità delle finalità attribuite welfare. Nel PNRR, il welfare tende essenzialmente a coincidere con…

Questo contenuto è disponibile solo per gli utenti abbonati

Scritto da
Elena Granaglia

Professoressa ordinaria di Scienza delle Finanze nell’Università di Roma Tre, fa parte del Coordinamento del Forum Disuguaglianze Diversità e della Redazione del «Menabò di Etica ed Economia». Si è laureata all’Università di Torino e ha ottenuto una laurea e un Master in Scienze Politiche a Harvard. Ha svolto diverse funzioni e attività di consulenza per il Governo in materia di politica sociale, sanità e politiche contro la povertà. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: “Contro la disuguaglianza. Un manifesto” (pubblicato con altri autori sotto l’acronimo «Agire» – Against Inequality Rebuild Equity, Laterza 2018), “Il reddito di base” (con M. Bolzoni, Ediesse 2016) e “Dobbiamo Preoccuparci dei ricchi? Le disuguaglianze estreme nel capitalismo contemporaneo” (con M. Franzini e M. Raitano, il Mulino 2014).

Abbonati ora

Seguici