Il police power tra globale e locale: per una nuova configurazione dello Stato
- 19 Maggio 2021

Il police power tra globale e locale: per una nuova configurazione dello Stato

Scritto da Lorenzo Castellani

12 minuti di lettura

Nonostante la sua crisi perenne lo Stato moderno è ancora oggi al centro della discussione intellettuale e politica. In particolar modo, il rapporto tra Stato e globalizzazione sembra ancora dover trovare una sua sistematizzazione storica e teorica. In questo saggio è mio interesse far luce su alcune chiavi interpretative dello Stato nel ventunesimo secolo, che continua a restare un oggetto a tratti misterioso, apparentemente annichilito e al tempo stesso esorbitante. L’amministrazione, in particolare, è emersa progressivamente come vero motore di uno Stato dalla sovranità diluita. L’analisi procederà su quattro temi analizzando il rapporto tra governance e government;…

Questo contenuto è disponibile solo per gli utenti abbonati

Scritto da
Lorenzo Castellani

Docente di Storia delle istituzioni politiche e di Partiti politici e interessi organizzati alla LUISS Guido Carli. È stato postdoc researcher presso l’EIEF di Banca Italia e research associate presso il King’s College di Londra. Nel 2016 ha conseguito il PhD in Political History presso l’IMT di Lucca. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: “The rise of managerial bureaucracy” (Palgrave Macmillan 2018), “L’incubo di Tocqueville. Storia della burocrazia federale degli Stati Uniti d’America” (Effigi Edizioni 2020), “L’ingranaggio del potere” (Liberilibri 2020) e “The History of the US civil service” (Routledge 2021).

Abbonati ora

Seguici

www.pandorarivista.it si avvale dell'utilizzo di alcuni cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore se vuoi saperne di più clicca qui [cliccando fuori da questo banner acconsenti all'uso dei cookie]