“Rebus immigrazione” di Giuseppe Sciortino

immigrazione

Recensione a: Giuseppe Sciortino, Rebus immigrazione, Il Mulino, Bologna 2017, pp. 176, 13 euro (scheda libro).


L’immigrazione è un problema presente sulla bocca di molti ma in modo ben chiaro e definito nella mente forse di pochi, visto l’enorme numero di interpretazioni e soluzioni paventate al riguardo, prive spesso di fondamento alcuno: dal respingimento totale all’accoglienza incondizionata.

Giuseppe Sciortino, docente di sociologia generale presso l’Università di Trento, nel suo ultimo libro Rebus immigrazione cerca di far luce su un tema, quello immigratorio, che egli reputa sì difficile ma non per questo impossibile da affrontare. La trattazione, alternando un’analisi più generale nei primi capitoli ad una più specifica e legata ad una scansione cronologica nella restante e maggiore parte del testo, non dà un peso primario alle soluzioni, pur importanti, dell’autore sull’argomento; mira piuttosto a far capire il perché del rebus, e le modalità del suo manifestarsi.

La tesi sostenuta da Sciortino, con una sintassi semplice ma non semplicistica e un linguaggio sarcastico e sferzante, quasi da pamphlet, è che l’immigrazione sia un rebus poiché fin dalla metà del Cinquecento vi è uno ius emigrandi ma non uno ius immigrandi. Lungo le pagine del testo l’autore indicherà implicitamente al lettore quelle che a suo avviso sono le cause di tale mancanza: da un lato la definizione, a partire dalla Rivoluzione Francese, del moderno concetto di cittadinanza; dall’altro le dinamiche del lavoro succedutesi nel tempo.

Saranno infatti la cittadinanza e il lavoro a determinare tutte le scelte compiute dagli uomini e dagli stati in tema di immigrazione, orientandoli fra liberalismo interno-liberalismo esterno, apertura-chiusura, immigrati-rifugiati, nuclei tematici dell’intera narrazione.

Continua a leggere – Pagina seguente


Indice dell’articolo

Pagina corrente: Rebus immigrazione

Pagina 2: Uscire è un diritto, entrare una concessione

Pagina 3: The Times, They Are a-Changing’

Pagina 4: L’immigrazione e il mostro gentile


Vuoi aderire alla nuova campagna di abbonamento di Pandora per i numeri 4,5 e 6? Tutte le informazioni qui

Classe 1993. Laureando in Lettere moderne presso l’Università degli Studi di Foggia. Interessato di storia e antropologia culturale, collabora con una testata locale.

Comments are closed.