Il software proprietario. Viaggio nel cuore delle multinazionali informatiche

software

Il “valore” del software: secondo Forbes, la celebre rivista statunitense di economia e finanza, al 31 dicembre dello scorso anno tra i dieci uomini più ricchi del mondo la metà erano proprietari di multinazionali informatiche. Il primo, Bill Gates, padrone della Microsoft Corporation è stato confermato “uomo più ricco del mondo” per il terzo anno consecutivo con un patrimonio personale di oltre 85 miliardi di dollari a cui va aggiunto il controllo su un patrimonio societario Microsoft del valore stimato di 194 miliardi di dollari [1]. Ma la Microsoft Corporation non è un caso isolato. Nella top ten figurano anche Carlos Slim (América Móvil), Jeff Bezos (Amazon), Mark Zuckerberg (Faceboock e WhatsApp) e Larry Ellison (Oracle Corporation). Scorrendo di poco la lista troviamo Sergey Brin e Larry Page (fondatori di Google e proprietari di Alphabet e YouTube), Jack Ma (Alibaba), Yves Guillemot (Ubisoft) e altri proprietari di grandi aziende attive nel settore informatico (quali Apple Inc., PayPal e Uber). La classifica cambia poco se la ordiniamo, invece che per i proprietari, per le aziende dal maggior fatturato annuo globale. In questo caso guadagnano posizioni aziende suddivise fra diversi proprietari quali Apple Inc., Telecom, Priceline, Symantec, Nokia e Netflix.

Sebbene non esistano statistiche totalmente affidabili è ormai evidente che il mercato digitale è diventato il secondo mercato globale in ordine di importanza per quantità di capitali mobilitati ogni anno, preceduto solo dal settore dell’estrazione e della lavorazione dei metalli [2]. Se la metà delle persone più ricche del mondo e poco meno del 50% delle società dal maggiore fatturato globale annuo sono concentrate in un unico settore economico è doveroso soffermarsi sul fenomeno. Se osserviamo i prodotti e l’ambito di mercato occupato da ciascuna di queste grandi società notiamo che ognuna di esse ha creato un monopolio o un oligopolio nel suo settore.

Continua a leggere – Pagina seguente


Indice dell’articolo

Pagina corrente: Introduzione

Pagina 2: Il software proprietario

Pagina 3: Conclusioni


Vuoi aderire alla nuova campagna di abbonamento di Pandora? Tutte le informazioni qui 

Nato nel 1987. Laureato in Scienze Storiche con tesi in evoluzione culturale. Master in Innovazione nella Pubblica Amministrazione. E' assistente europarlamentare e insegna presso un Liceo pubblico di Genova. Collabora con diverse associazioni e riviste nel settore culturale e politico.

Comments are closed.