La forma-partito nella società delle piattaforme
- 25 Gennaio 2021

La forma-partito nella società delle piattaforme

Scritto da Paolo Gerbaudo

11 minuti di lettura

La logica della piattaforma è oramai diventata onnipresente nella nostra società. C’è chi parla di capitalismo delle piattaforme. Piattaforme informatiche del tipo più diverso imperversano nella nostra esperienza quotidiana; dall’acquisto di prodotti e servizi in rete, alle modalità di lavoro a distanza, nel tempo dello smart working causa coronavirus, per finire con i nostri momenti di tempo libero, socializzazione e intrattenimento, che si svolgono sempre più su piattaforme social come Twitter, Instagram o TikTok o su piattaforme di streaming come Netflix, Amazon Video o…

Questo contenuto è disponibile solo per gli utenti abbonati

Scritto da
Paolo Gerbaudo

Sociologo ed esperto di comunicazione politica. Dirige il Centro di Ricerca sulla Cultura Digitale al King’s College di Londra. È autore di “The Mask and the Flag” (Hurst 2017) e “I partiti digitali. L’organizzazione politica nell’era delle piattaforme” (il Mulino 2020).

Abbonati ora

Seguici