Chi è Fethullah Gülen? Il movimento Hizmet nella politica turca
- 28 Dicembre 2018

Chi è Fethullah Gülen? Il movimento Hizmet nella politica turca

Scritto da Federico Lanza

8 minuti di lettura

Dal 1999, a 150 chilometri a nord di Philadelphia, in Pennsylvania, vive in una sorta di esilio “auto-imposto” l’uomo accusato dal presidente turco Recep Tayyip Erdoğan di essere la mente del fallito colpo di stato del 15 luglio 2016: Fethullah Gülen.

Gülen, nato nel 1941 in un villaggio nei pressi di Erzurum, è presente sulla scena politica, sociale ed economica turca da ben prima che l’AKP di Erdoğan (Adalet ve Kalkınma Partisi, il Partito della Giustizia e dello Sviluppo) salisse al potere nel 2002; da ben prima, quindi, che iniziasse a cementarsi l’alleanza di convenienza tra quelli che – di fatto – si sono configurati come due attori islamisti che hanno condiviso per almeno un decennio gli stessi obiettivi politici, ma che sono presto entrati in aperto conflitto per il controllo esclusivo e l’allocazione delle risorse statali. L’atto conclusivo di questo conflitto è stato il golpe del 15 luglio, sventato da una combinazione di diversi fattori: opposizione popolare, mancanza di coordinamento tra i cospiratori, errori logistici e militari.

Quali sono state le congiunture politiche e sociali che hanno fatto convergere gli interessi di Erdoğan e Gülen? Cercheremo ora di contestualizzare l’alleanza tra l’AKP e il Movimento di Gülen all’interno del panorama sociale e politico turco degli ultimi trent’anni, con particolare attenzione sulla figura del predicatore di Erzurum, sulla macro-area culturale di provenienza del suo Movimento transnazionale e sugli obiettivi che, di volta in volta, si è posto sfruttando a proprio vantaggio il mutato contesto politico e sociale della Turchia di fine XX secolo. Rispondere a questa domanda, tuttavia, sarebbe impossibile senza prima illustrare la struttura organizzativa del Movimento – chiamato Hizmet o Cemaat dai suoi seguaci – e ribattezzato dopo il 15 luglio in Turchia con l’acronimo FETÖ (Fethullahçı Terör Örgütü).

Continua a leggere – Pagina seguente


Indice dell’articolo

Pagina corrente: Fethullah Gülen in esilio

Pagina 2: La struttura organizzativa del Movimento di Gülen

Pagina 3: Gülen e Hizmet: la centralità dell’Islam come ideologia


Vuoi aderire alla nuova campagna di abbonamento di Pandora? Tutte le informazioni qui

Scritto da
Federico Lanza

Nato nel 1994. Frequenta il corso di laurea magistrale in Studi Afro-Asiatici presso l'Università di Pavia. La sua area di studi è la Turchia: si interessa di nazionalismo, etnicità, processi politici e studi strategici.

Pandora Rivista esiste grazie a te. Sostienila

Se pensi che questo e altri articoli di Pandora Rivista affrontino argomenti interessanti e propongano approfondimenti di qualità, forse potresti pensare di sostenere il nostro progetto, che esiste grazie ai suoi lettori e ai giovani redattori che lo animano. Il modo più semplice è abbonarsi alla rivista cartacea e ai contenuti online Pandora+, ma puoi anche fare una donazione a supporto del progetto. Grazie!

Abbonati ora

Seguici

www.pandorarivista.it si avvale dell'utilizzo di alcuni cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore se vuoi saperne di più clicca qui [cliccando fuori da questo banner acconsenti all'uso dei cookie]